domenica 31 maggio 2015

Cavagrande: otto associazioni chiedono di riaprire la riserva naturale

Le associazioni ambientaliste si riuniscono in coro per chiedere la totale riapertura e fruizione della Riserva Naturale Orientata di Cavagrande. Le associazioni - scrive Siracusa News - sono consapevoli che la situazione geomorfologica

domenica 24 maggio 2015

Campagna Foreste del WWF, porte aperte in 80 oasi sparse in Italia

Gran finale per la Campagna Foreste del WWF che in queste settimane ha raccontato l’importanza di difendere il cuore verde del nostro pianeta, ovvero, quel patrimonio naturale da cui dipende la vita di tutti noi e il sostentamento di oltre un miliardo e mezzo di persone. Domenica 24 maggio è la volta dell’evento di chiusura: domenica 24 maggio il WWF apriranno le porte gratuitamente in 80 delle 100 oasi sparse in tutta Italia per far toccare con mano l’impegno dell’Associazione e dei tanti volontari nel difendere la biodiversità in Italia. Sono circa un centinaio le Oasi del WWF, per una superficie di circa 35.000 ettari: circa 40 Oasi tutelano aree boschive, di cui una ventina sono costituite esclusivamente da foreste. La superficie forestale tutelata dal WWF nelle Oasi è di circa 11.000 ettari. Dal 10 al 24 maggio è possibile aiutare il progetto per il “Cuore Verde dell’Africa”.

venerdì 15 maggio 2015

Bandiere Blu 2015: 280 spiagge italiane più virtuose, in Sicilia solo 5

I criteri guida per l'assegnazione vanno "dall'assoluta validità delle acque di balneazione" all'efficienza della depurazione, dalla raccolta differenziata alle aree pedonali, piste ciclabili e spazi verdi. Saranno 147 le località rivierasche e 66 gli

giovedì 7 maggio 2015

Violenta e uccide una cavalla incinta, condannato stalliere a Messina

Il Tribunale di Messina ha condannato a due anni di reclusione, pena sospesa, lo stalliere di 32 anni accusato di aver violentato e provocato la morte di una cavalla incinta.  La LAV: “ Una sentenza che aiuta a porre l’attenzione sui crimini sessuali a danno di animali, una piaga ancora sommersa”. Sevizie e abusi sessuali ai danni di una cavalla incinta, fino a provocarle un aborto e a portarla alla morte: di questi gravissimi reati era accusato B. S., classe 1983, stalliere, condannato ieri dal Tribunale di Messina per il reato di maltrattamento di animali aggravato dalla morte (art. 544 ter, comma 3 del Codice Penale), a due anni di reclusione, pena sospesa, con liquidazione del danno in separata sede ma con la provvisionale di 5.000 euro e liquidazione di spese legali in favore della LAV parte civile di 550 euro (oltre Iva e Cpa).
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...