mercoledì 21 novembre 2012

Torna la Festa dell'Albero dedicata al verde urbano, oltre 500 eventi

Oltre 500 eventi in tutta Italia per celebrare tutti insieme la Festa dell'Albero, in programma il 21 novembre. Giunta alla 18esima edizione, anche quest'anno la campagna di Legambiente dedicata alla riqualificazione del verde urbano coinvolgerà cittadini, studenti e amministrazioni locali nella piantumazione di alberi all'interno delle scuole, nei parchi pubblici e nelle aree degradate della città. In particolare l'edizione di quest'anno vuole promuovere la co-gestione delle aree verdi urbane, sollecitando amministrazioni ed enti ad affidare questi spazi ad associazioni e cittadini che ne fanno richiesta, seguendone poi insieme la gestione. 

Il 21 novembre, spiega Rossella Muroni, direttore generale di Legambiente, "saranno coinvolte circa 2000 classi e 50mila bambini, perché la tutela del verde deve riguardare prima di tutto i più giovani. L'obiettivo è quello di sensibilizzare le nuove generazioni sull'importanza della gestione e della conservazione degli spazi verdi, luoghi di socializzazione e d'incontro che oggi tendono a scomparire". Ad aprire il 21 novembre le celebrazioni della Festa dell'Albero, saranno alcuni eventi all'insegna della co-gestione. 

In Campania, l'appuntamento è nel Parco Eco-Archeologico di Pontecagnano Faiano, in provincia di Salerno, dove verranno messi a dimora nuovi arbusti. In Emilia Romagna, a Parma, i volontari del Cigno Verde, insieme ad alcune cooperative sociali di tipo B aderenti al Consorzio Solidarietà Sociale, e ai bambini della ludoteca 'L'isola che non c'è', pianteranno alcuni esemplari di alberi da frutto e piante autoctone presso l'area verde che circonda la sede Legambiente di via Bizzozzero. Invece a Bologna, la Festa dell'Albero si celebrerà a Piazza XX settembre, dove saranno distribuite specie autoctone da parte del vivaio regionale e dieci giovani alberi da parte di Legambiente per fari rifiorire i cortili scolastici. 

Invece in Lombardia, a Mortara (Pv), i volontari del Cigno Verde in collaborazione con gli studenti della scuola media, la Provincia di Pavia, il comune di Mortara, si daranno appuntamento presso l'istituto scolastico "Josti Travelli" per piantumare nuovi alberi. In Veneto, a Lama Polesine (Ro), il 25 novembre la Festa dell'Albero verrà ripulita l'area dell'ex scalo ferroviario, a fianco della stazione dei treni di Lama Polesine, e verranno piantati alberi da frutto e arbusti locali. Durante la Festa dell'Albero, ci sarà anche un doppio 'taglio del nastro' per l'inizio di un percorso di co-gestione di aree verdi urbane. 

In questa occasione Legambiente metterà a dimora diverse specie arboricole: in particolare a Cori (Lt) con la firma di un protocollo di intesa con l'amministrazione per la gestione di diverse aree verdi; mentre ad Aprilia (Lt) inizierà la gestione del Parco della Lirica, un'area di 5 ettari che sarà progettata e gestita dai volontari dell'associazione ambientalista insieme alle scuole del territorio.  Nella Valle del Belice hanno aderito all'iniziativa proposta da Legambiente 7 istituti scolastici in 7 Comuni (Partanna, Castelvetrano, Santa Ninfa, Montevago, Roccamena, Camporeale, Contessa Entellina). 

Infine anche quest'anno Legambiente, per coinvolgere sempre più attivamente le scuole, ha indetto due concorsi: il primo è un concorso letterario di scrittura dal titolo, 'L'albero racconta', ed è rivolto ai bambini e ragazzi dai 7 ai 13 anni che vorranno esprimersi con un racconto. La seconda, novità di quest'anno, è un concorso giornalistico, 'Storia di un Parco', aperto ai ragazzi dagli 11 ai 18 anni. L'obiettivo è di stimolare lavori di sensibilizzazione sul degrado delle aree verdi urbane attraverso articoli e video. I lavori dei vincitori saranno pubblicati sul sito di Legambiente. Tutti gli appuntamenti dettagliati della Festa dell'Albero su www.legambiente.it.

Fonte: Legambiente
Via: Adnkronos

domenica 18 novembre 2012

Ambiente: Wwf presenta a Ue decalogo per un'Europa più sostenibile

I direttori del Wwf di vari Paesi europei hanno scritto una lettera aperta ai capi di Stato in vista del Consiglio Europeo del 22-23 novembre, in cui indicano le azioni piu' importanti da intraprendere per rispondere alla crisi con misure sostenibili per

domenica 11 novembre 2012

Intesa tra Arpa e Ispra per promuovere turismo sostenibile in Sicilia

La promozione dei marchi ambientali ''Ecolabel Ue'' ed ''Emas'' nel territorio regionale siciliano potranno trovare ulteriore impulso con la sottoscrizione di un protocollo d'intesa, il primo del genere, tra l'Agenzia regionale per la Protezione dell'Ambiente e l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (Ispra) del ministero dell'Ambiente. Il Protocollo d'Intesa e' stato sottoscritto dal direttore generale di Arpa Sicilia Francesco Licata di Baucina e il Dirigente Generale di Ispra Stefano Laporta

''Obiettivo specifico dell'intesa - spiega Licata di Baucina - e' finalizzato alla promozione e sviluppo di un turismo sostenibile nel territorio regionale e al miglioramento delle prestazioni ambientali di aziende siciliane, attraverso l'utilizzo di strumenti di eccellenza ambientale quali proprio il marchio Ecolabel ed Emas, in modo da concorrere alla piu' generale finalita' di riqualificazione del territorio stesso''. 

Svariate le modalita' di intervento che si intendono avviare: - l'intensificazione di una capillare attivita' di sensibilizzazione, di formazione e di promozione sul territorio, con il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati del settore del turismo, finalizzata ad informare, a livello territoriale, sulle procedure, modalita' e documentazione necessaria all'ottenimento dei marchi Ecolabel Ue ed Emas; 

- l'individuazione di nuove forme e strumenti di assistenza alle imprese interessate all'ottenimento dei marchi, con scambio di informazioni circa le istanze di certificazione provenienti dal territorio siciliano. - formazione di professionalita' specializzate nell'applicazione degli strumenti della certificazione ambientale, capaci di assicurare la necessaria assistenza alle imprese interessate alla certificazione Ecolabel UE o Emas (promozione delle cosiddette scuole Emas-Ecolabel). 

''Questo importante passaggio - ha aggiunto il direttore Generale di Arpa Sicilia - consentira' di contribuire ulteriormente alle politiche di sostenibilita' ambientale sempre perseguite dall'Agenzia e di consolidare gli importanti risultati raggiunti dalla Sicilia in quanto a numero di strutture turistico-ricettive certificate Ecolabel Ue all'interno del panorama nazionale''. 

L'Ecolabel è il marchio europeo di qualità ecologica che premia i prodotti ed i servizi che hanno un ridotto impatto ambientale durante l’intero ciclo di vita, pur mantenendo elevati standard prestazionali. E' uno strumento ad adesione volontaria introdotto dal Regolamento CE 1992/880, che lo destinava ai soli prodotti, successivamente revisionato dal Regolamento CE 1980/2000 e dal Regolamento CE 66/2010, che ne hanno esteso il campo di applicazione anche ai servizi. 

Il Sistema comunitario di ecogestione e audit (Emas) è un sistema a cui possono aderire volontariamente le imprese e le organizzazioni, sia pubbliche che private, aventi sede nel territorio della Comunità Europea o al di fuori di esso, che desiderano impegnarsi nel valutare e migliorare la propria efficienza ambientale. Il primo Regolamento Emas 1836 è stato emanato nel 1993 e nel 2001 è stato sostituito dal Regolamento 761 che, a sua volta sottoposto a revisione, è stato sostituito nel 2009 dal nuovo Regolamento 1221.

Fonte: ASCA
Foto dal web
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...