lunedì 8 ottobre 2012

Faimarathon, in 70 città una corsa per salvare il patrimonio culturale Italia

Una "maratona culturale", una corsa speciale non competitiva, che si può fare anche camminando, in 70 città della penisola: è Faimarathon, l'iniziativa promossa per domenica 21 ottobre dal Fondo per l'Ambiente Italiano (Fai) in collaborazione con il Gioco del Lotto. Le mille tappe della "corsa" (tra dieci e venti a seconda delle città) sono luoghi di interesse artistico, paesaggistico, sociale: i concorrenti si muoveranno tra palazzi, vicoli, teatri, cortili, scuole, caffè storici o altri luoghi che per le città rappresentano l'identità del territorio, la loro storia, le loro tradizioni.

I fondi raccolti andranno a sostegno della campagna "Ricordati di salvare l'Italia" a cura delle Delegazioni e dei volontari FAI. Ogni tappa sarà illustrata a voce o con una scheda sintetica che racconta i vari step della corsa. Le iscrizioni alla maratona si potranno effettuare online sul sito www.fondoambiente.it, presso le Delegazioni FAI in tutta Italia e alla partenza della corsa.

A tutti i partecipanti verrà distribuito un kit che comprende uno zaino, una pettorina, l'itinerario della maratona, una cartolina per segnare le tappe effettuate, un biglietto d'ingresso omaggio in uno dei beni del FAI e un adesivo a sostegno della campagna "Ricordati di salvare l'Italia". Tutti coloro che completeranno il percorso riceveranno il foulard arancione, simbolo dell'impegno a favore del patrimonio culturale del nostro Paese e del sostegno alle attività della Fondazione.

Nelle dieci città delle ruote (Milano, Roma, Torino, Venezia, Cagliari, Napoli, Palermo, Bari, Firenze, Genova) la maratona sarà arricchita da un'iniziativa riassunta nel claim "Io LOTTO per un'Italia più bella. Tu che FAI?". A tutti i partecipanti delle dieci città verrà consegnata una speciale pettorina che dovrà essere personalizzata dal "maratoneta" con una frase dedicata alla salvaguardia del patrimonio artistico e ambientale italiano.

Tra le tappe anche alcune curiosità come i siti ipogei urbani di Ascoli Piceno, le vie percorse e descritte da Umberto Saba nel Rione Cavanna a Trieste, a Como l’ultima casa di tolleranza chiusa nel 1958 chiamata "Il dollaro", le secolari "fosse granarie" a Cerignola (FG), dove venivano conservate le famose mandorle pugliesi, le più belle tra le 2500 "vere da pozzo" di Venezia, ovvero le costruzioni lapidee a protezione dei serbatoi d’acqua dei pozzi che con il tempo divennero anche pittoreschi ornamenti di piazze e cortili. 

"Ricordati di salvare l'italia" e invia il tuo sms da 2 euro al numero 45503. Il nostro patrimonio ha bisogno di te.  Dall’8 al 14 ottobre è possibile donare 2 euro inviando un SMS al 45503 da ogni cellulare personale TIM, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce e Nòverca oppure chiamando da rete fissa TeleTu e TWT. Inoltre sarà possibile donare 5 o 10 euro con una telefonata da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.

Fonte: AGI
Via:  TG1
Foto: FAI

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...