domenica 30 ottobre 2011

Operazione Fiumi: Sicilia fragile ed esposta a frane ed alluvioni

Nel difficile contesto del dissesto idrogeologico nazionale, le problematiche della regione Sicilia assumono una rilevanza notevole. Sono ben 273 i comuni in cui siano presenti aree esposte al rischio di frane ed alluvioni secondo il report redatto dal Ministero dell'Ambiente e dall'Unione delle Province Italiane, praticamente sette su dieci e sono le province di Messina e Caltanisetta ad avere la percentuale piu' alta di comuni a rischio idrogeologico (rispettivamente l'86% e l'84%). 

"I tragici eventi di attualita' riportati dalla cronaca nazionale in questi giorni rilevano quanto il nostro Paese sia esposto al pericolo di frane e alluvioni, fenomeni che stanno provocando purtroppo molte vittime e danni rilevanti -, spiega Francesca Ottaviani, Portavoce di Operazione Fiumi -. Secondo i dati emersi dalla nostra indagine, il 91% dei comuni intervistati ha nel proprio territorio abitazioni in aree golenali, in prossimita' degli alvei e in aree a rischio idrogeologico, e il 40% presenta interi quartieri in tali aree". 

"Nel 58% dei comuni campione della nostra ricerca sono presenti in aree a rischio strutture e fabbricati industriali, che comportano in caso di alluvione, oltre al rischio per le vite dei dipendenti, anche il pericolo di sversamento di prodotti inquinanti nelle acque e nei terreni". Inoltre, nel 37% delle amministrazioni intervistate sono presenti in zone esposte a pericolo di frana o alluvione strutture sensibili e nel 28% dei comuni sono state costruite in zone a rischio strutture ricettive turistiche o strutture commerciali. 

Solo cinque (9%) fra tutti i comuni intervistati hanno intrapreso opere di delocalizzazione di abitazioni dalle aree piu' a rischio e in un solo caso si e' provveduto ad avviare interventi di delocalizzazione di fabbricati industriali. Nel 60% dei comuni intervistati in cui siano presenti zone esposte a rischio ancora non si realizza una manutenzione ordinaria delle sponde, delle opere di difesa idraulica e piu' in generale del territorio. 

Questi dati, che dimostrano come nella regione Sicilia sia quanto mai urgente adoperarsi per la mitigazione del rischio idrogeologico e come debba rimanere alto il livello di attenzione per frane e alluvioni, sono emersi dall'indagine Ecosistema Rischio, realizzata da Operazione fiumi, la campagna di Legambiente e del Dipartimento della Protezione Civile dedicata al rischio idrogeologico nel nostro Paese.

Fonte: AGI

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...