lunedì 31 ottobre 2011

Green Pilgrimage Network, i pellegrinaggi diventano ecosostenibili

Il ''Green Pilgrimage Network'' è la rete globale che sarà presentata, alla presenza del Principe Filippo, Duca di Edimburgo, e di rappresentanti di tutte le religioni, ad Assisi da lunedì 31 ottobre al 2 novembre per la celebrazione ''Terra Sacra''. Un evento organizzato dall'Alleanza delle Religioni e della Conservazione (ARC) in collaborazione con il Wwf, che sarà presente con rappresentanti internazionali e italiani. ''Ogni anno - rileva una nota del Wwf - nel mondo sono circa 100 milioni i pellegrini che visitano città e luoghi sacri delle diverse religioni nel mondo. Ma il pellegrinaggio, che rappresenta il più grande evento di viaggio al mondo, porta con sè notevoli impatti sull'ambiente e sulla biodiversità legati alle emissioni di carbonio, all'utilizzo di risorse, acqua e cibo, alla produzione di rifiuti. Per questo l'Alleanza delle Religioni e della Conservazione (ARC) ha fondato il ''Green Pilgrimage Network'', la prima rete globale per rendere i pellegrinaggi più sostenibili, che aiuterà le fedi a rendere i propri siti sacri e le città di pellegrinaggio più sostenibili, nel rispetto delle rispettive religioni, spiegando ai pellegrini come ''alleggerire'' la propria impronta ecologica sul pianeta''. A ''Terra Sacra'' sarà lanciata anche la prima Guida Verde Haij dedicata ai due milioni di pellegrini musulmani che ogni anno vanno in pellegrinaggio alla Mecca. ''Terra Sacra'' avrà inizio la sera di lunedi' 31 ottobre con una processione per le vie di Assisi e una cerimonia al Palazzo Monte Frumentario. Da martedì 1 novembre, due giorni di conferenza con circa 90 delegati provenienti da tutto il mondo in rappresentanza delle diverse religioni per presentare il ''Green Pilgrimage Network'' e discutere sfide e progetti a lungo termine''. ''Terra Sacra vuole anche celebrare 25 anni di azione delle fedi per l'ambiente, un movimento nato proprio nel 1986 ad Assisi, in occasione del 25° anniversario del WWF internazionale, quando il Principe Filippo di Edimburgo invitò i leader di ogni fede a riflettere sul ruolo delle religioni per la tutela dell'ambiente. In quell'occasione - prosegue la nota del Wwf - i leader delle cinque maggiori religioni del mondo (Buddismo, Cristianesimo, Induismo, Islam ed Ebraismo) diffusero per la prima volta dichiarazioni sull'ambiente e furono lanciati centinaia di progetti di conservazione in tutto il mondo, tanto che nel 2009 le azioni di fede per l'ambiente sono state descritte come 'potenzialmente il più grande movimento della società civile sui cambiamenti climatici nella storia'''.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...