martedì 25 ottobre 2011

Estinto il rinoceronte di Giava nel Vietnam e nell'Asia continentale

Il rinoceronte di Java, una specie rarissima di cui ne restano in cattività non più di 50 esemplari nell'intero pianeta, si è estinto in Vietnam: lo si è appreso da un rapporto stilato dal Wwf e dalla International Rhino Foundation secondo i quali l'ultimo esemplare è stato ucciso dai bracconieri. L'analisi genetica dei 22 campioni di sterco raccolti dagli operatori del Parco Nazionale Cat Tien e dal team del Wwf nel 2009-2010 confermano che i campioni appartenevano tutti ad un solo rinoceronte. Quell'esemplare e' stato trovato morto nel parco nell'aprile 2010, poco dopo che l'indagine sul capo era stata completata. I risultati dell'indagine genetica e del monitoraggio portato avanti all'interno del Parco Nazionale sono stati presentati in un nuovo rapporto del Wwf che afferma come sia da ''ascriversi al bracconaggio la causa probabile della morte dell'ultimo esemplare conosciuto, visto che il rinoceronte era stato trovato con una pallottola nella zampa e gli era stato rimosso il corno''. La tragica scoperta e la triste conclusione a cui si e' giunti arriva dopo un censimento del 2004 condotto dalla Queen University del Canada, che aveva trovato le tracce di soli due rinoceronti che vivevano nel parco al momento.



 ''Il rinoceronte di Giava in Vietnam e' definitivamente scomparso - ha detto Tran Thi Minh Hien, direttore del Wwf Vietnam - E' doloroso dovere constatare che, nonostante tutti i significativi investimenti per la conservazione del rinoceronte non si e' riusciti a salvare questo animale unico. Per il Vietnam questa e' un'ulteriore perdita gravissima, il paese negli ultimi decenni ha perso buona parte del suo patrimonio naturale''. Il rinoceronte di Giava e' ora sul limite dell'estinzione, con una popolazione ridotta a meno di 50 individui e presente solo in un piccolo parco nazionale in Indonesia. ''La specie - denuncia il Wwf - e' in pericolo critico e con la domanda in aumento di corno di rinoceronte nel continente asiatico per la medicina tradizionale, la tutela e l'espansione della popolazione indonesiana e' la massima priorita'''. La caccia illegale per rifornire il commercio di fauna selvatica ha ridotto il numero di molte specie in Vietnam. L’inefficienza delle aree protette e la loro cattiva gestione sono un problema comune in Vietnam e questo minaccia la sopravvivenza di molte altre specie.

Via: ASCA
Foto dal Web

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...