mercoledì 29 giugno 2011

Rifiuti, Ue: nessun progresso in Campania, Italia rischia multa

Sull'emergenza rifiuti a Napoli interviene l'Unione Europea, minacciando sanzioni subito dopo la pausa estiva, se l'Italia non interverrà con soluzioni adeguate. Non è la prima volta che Bruxelles minaccia multe per la situazione dei rifiuti in Campania: il
commissario europeo lo ha ripetuto più volte, e ieri lo ha ribadito, dopo che lunedì due eurodeputate, Judith Merkies (Sd) e Margrete Auken (Verdi), insieme con la presidente dei Verdi, Monica Frassoni, avevano invitato Bruxelles a compiere un intervento sul governo italiano. "L’assenza di miglioramenti lascia alla Commissione poca scelta, se non quella di proseguire attivamente con la procedura d’infrazione - ha sottolineato Potocnik in una nota, in cui ha sollecitato un intervento in tempi rapidi - A meno che la situazione non cambi per tempo, questo potrebbe portare a sanzioni pecuniarie all’Italia da parte della Corte europea di Giustizia. 


Guardando le immagini sui media e leggendo le notizie, sono molto preoccupato che pochi, se non alcun progresso, siano stati fatti dal 2007, quando la Commissione europea fu obbligata ad aprire una procedura d’infrazione contro l’Italia". Tuttavia, il commissario si è detto incoraggiato dall’impegno che il nuovo sindaco di Napoli, Luigi De Magistris (Idv), sta mettendo per risolvere i problemi della raccolta dei rifiuti e ha ribadito che la Commissione "è pronta a cooperare con le autorità italiane in ogni modo utile per raggiungere una soluzione positiva". 

L’Esecutivo Ue, ha ricordato Potocnik, è da mesi in contatto con le autorità italiane, a tutti i livelli, e ha anche condotto una visita in Campania. Intanto il ministro della Salute Ferruccio Fazio ha ridimensionato l'allarme sanitario: "Non c'e' alcun rischio di epidemie a Napoli". In ogni caso partira' entro una settimana una task force del ministero con la Regione, l'Istituto Superiore di Sanita' e i pediatri per monitorare eventuali rischi per la salute, soprattutto per i piu' piccoli.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...