sabato 21 maggio 2011

WWF, oltre 100 oasi aperte nella Giornata della Biodiversità

Oltre cento oasi, di cui quaranta boschi, aperti gratuitamente al pubblico in tutta Italia. Domenica 22 maggio, nella Giornata mondiale della biodiversità, il WWF celebra la sua Giornata delle oasi per svelare ai cittadini le meraviglie naturalistiche della nazione. Dal trentino alla Sicilia, dalle Marche alla Sardegna, le oasi ospiteranno escursioni, visite guidate, degustazioni ed eventi culturali, in una giornata da trascorrere in relax a contatto con la natura. La giornata mondiale della biodiversità è stata istituita dalle Nazioni Unite nel 1993. 

Inizialmente si celebrava il 29 dicembre per ricordare l’entrata in vigore della Convenzione sulla Diversità Biologica ma, nel 2000, la manifestazione è stata spostata al 22 maggio per motivi organizzativi e per commemorare l’adozione del testo condiviso della Convenzione stessa. L'edizione 2011 della tradizionale festa del WWF è dedicata all'Anno internazionale delle foreste e, attraverso una raccolta fondi, punta a salvare tre aree verdi nostrane: i boschi di Marzagaglia in Puglia; un’area prossima alla Riserva naturale di Valpredina, sulle prealpi bergamasche; e il bosco umido di Foce dell'Arrone, sul litorale laziale, che è uno degli ultimi esempi di com'era un tempo la costa tirrenica. Tutelare i boschi e incrementarli. Questo l’obiettivo, considerato che quasi il 35% del territorio italiano è ricoperto da foreste con circa 12 miliardi di alberi ma non mancano le minacce quali tagli incontrollati, incendi, cambiamenti climatici, piogge acide e smog. 

"L’urgenza è salvare i boschi di qualità - dichiara l’associazione - ricchi di alberi, muschi, licheni, fiori, insetti fino a ospiti Doc come orsi, lupi e rapaci". Il programma è vasto e articolato in tutte le regioni italiane. Hanno dato il patrocinio alla Giornata delle Oasi: l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, il Ministero della Pubblica Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, la Presidenza della Camera e la Presidenza della Conferenza delle Regioni.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...