sabato 19 febbraio 2011

Ragazzina salva da stupro grazie alla cagnetta dell'aggressore

http://milano.repubblica.it/
Una studentessa di 14 anni si è salvata da un tentativo di stupro in un parco di Milano, dopo che aveva bigiato la scuola, perché la cagnetta del suo aggressore si è messa ad abbaiare agitatissima distraendo il suo padrone e permettendo così alla ragazzina di reagire e fuggire. Dopo cinque mesi di indagine, i carabinieri hanno individuato un ristoratore 40enne che ieri è stato arrestato in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per sequestro di persona e violenza sessuale aggravata disposto dal Gip Maria Grazia Domanico su richiesta del Pm Giovanni Polizzi della Procura di Milano. "Briciola stai zitta" ha reagito il padrone dando cosi' l'occasione alla giovane di fuggire. Dopo la denuncia, i carabinieri hanno avviato le indagini nel quartiere 'Gratosoglio', anche attraverso l'anagrafe canina, riuscendo alla fine a individuare il violentatore riconosciuto poi dalla stessa studentessa. "La notizia dell'arresto dell'uomo che ha tentato di stuprare una minorenne in un parco - ha commentato il vice sindaco Riccardo De Corato - e' la conferma che a Milano le Forze dell'ordine e le Istituzioni continuano a dedicare la massima attenzione alle violenze sessuali. Un reato che diventa ancor piu' odioso quando e' commesso, come in questo caso, verso un ragazzina di 14 anni, cui esprimo piena solidarieta' anche a nome dell'Amministrazione comunale. Voglio pero' ricordare che questo fenomeno, per quanto riguarda i casi 'di strada', ha registrato un calo dell'80% negli ultimi 4 anni, e che i responsabili, secondo i dati del Prefetto Lombardi, sono arrestati 9 volte su dieci. Proprio com'e' accaduto in questo caso, per merito delle accurate indagini dei Carabinieri che ringrazio a nome di tutta la citta'".

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...