venerdì 4 febbraio 2011

Energia: firmata intesa tra Regione Siciliana e Enimed-Raffineria Gela

E' stato sottoscritto un protocollo d'intesa tra la Regione siciliana e le societa' Enimed e Raffineria di Gela, per realizzare adeguate politiche energetiche, salvaguardare la salute e l'ambiente, e creare sviluppo del territorio e dell'imprenditoria locale. Hanno firmato l'intesa il presidente della Regione, Raffaele Lombardo, l'amministratore delegato di Enimed, Lorenzo Fiorillo, e il presidente di Raffinerie di Gela, Claudio Zacchigna. Presenti alla sottoscrizione, l'assessore all'Energia e ai Servizi di pubblica utilita', Giosue' Marino, al Territorio e Ambiente, Gianmaria Sparma e all'Economia Gaetano Armao. La Raffineria di Gela, nonostante le rilevanti perdite subite negli ultimi anni, ha intenzione di avviare un piano industriale che contempla ingenti investimenti per migliorare la produttivita' e la logistica, compreso il ripristino della diga foranea. A fronte di questi investimenti, la Regione, non appena scadra' l'attuale concessione, ne concedera' una nuova per vent'anni. L'attuazione del piano industriale e' subordinata ad ottenere condizioni, oggetto di negoziazioni con le parti sociali, destinate al recupero di efficienza e di flessibilita'. Le negoziazioni dovranno garantire al sito industriale di Gela il necessario recupero di competitivita' rispetto alla situazione attuale. Nel protocollo, la societa' si impegna ad assicurare la sostenibilita', la sicurezza, il recupero energetico e tecnologico degli impianti, fra questa la copertura del pet coke. Si impegna anche a realizzare il ricondizionamento del parco serbatoi, assicurando adeguati standard di sicurezza, sotto il profilo sanitario e ambientale. Enimed, nell'intesa, evidenzia l'attuazione di un piano industriale 2010-2013, che prevede forti investimenti per le attivita' estrattive esistenti e lo sviluppo nella ricerca mineraria.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...