domenica 13 febbraio 2011

Cucciolo denutrito, pusher denunciato per maltrattamenti animali

Foto dalla Rete
In casa non aveva droga ma un cucciolo di Terranova denutrito e legato a un tavolo con il collare cosi' stretto da avergli rasato il pelo. E' per questo il pusher tunisino arrestato l'altro giorno dalla squadra mobile di Bologna deve rispondere anche di maltrattamenti agli animali. Gli agenti lo hanno sorpreso in via San Carlo, nel centro del capoluogo emiliano, mentre cedeva due dosi di eroina bianca e lo hanno arrestato. Addosso aveva anche 990 euro che gli sono stati sequestrati perche' ritenuti provento di spaccio. Durante la perquisizione, nella sua abitazione e' stato trovato il cane maltrattato ora affidato alle cure del canile comunale. E sempre i poliziotti della squadra mobile hanno arrestato due spacciatori tunisini. Gli agenti avevano avuto notizie confidenziale di uno spaccio di eroina bianca, quindi piu' pura e piu' pericolosa, gestito da un tunisino dagli occhi azzurri. E in effetti nella sua abitazione i poliziotti hanno trovato 250 grammi di eroina bianca e 490 euro in contanti. Con gli agenti che lo hanno arrestato il magrebino e' stato molto fatalista. "Questo e' il mio lavoro e come l'operaio anch'io posso subire degli infortuni. Vorra' dire che mi fermero' per un po'" ha detto il magrebino dagli occhi azzurri in un buon italiano. In manette, sempre per spaccio, e' finito un altro tunisino clandestino e gia' noto alle forze dell'ordine. Gli agenti della squadra mobile, che lo conoscevano, lo hanno fermato in via Lame, nonostante abbia opposto resistenza. Addosso aveva 4 dosi di eroina e mille euro in contanti.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...