domenica 9 gennaio 2011

Uova alla diossina: Coldiretti chiede l'etichetta per tutti i prodotti

L'Italia ha importato una limitata quantità di uova dalla Germania, ma grazie all'etichettatura è possibile rintracciarle guardando il marchio di produzione e provenienza. Lo ha detto il ministro della Salute Ferruccio Fazio dopo che l'emergenza diossina, scoppiata in Germania su polli, mucche e maiali si è estesa in tutta Europa. E non a caso ministero della Salute, Nuclei antisofisticazioni dei Carabinieri e regioni, hanno già fatto scattare un doppio filtro e controlli per garantire la massima sicurezza di latte, uova e carni suine. La Coldiretti ha lanciato un appello per estendere l’obbligo di indicare la provenienza in etichetta su tutti i prodotti, come già avviene per le uova, con una rapida approvazione del disegno di legge da parte del parlamento. Il ministro dell’Agricoltura Giancarlo Galan ha ricordato che il 12 gennaio diventerà legge definitivamente la norma sull’etichettatura trasparente. Pertanto, precisa, «disporremo finalmente d’uno strumento che ci difenderà da chi vuole imbrogliarci in ogni senso perché di questo o di quel prodotto conosceremo tutto». Su richiesta della Commissione Ue la Germania è stata invitata martedì a Bruxelles per «fare il punto» tecnico sulla diffusione della diossina nel mangime per animali, circostanza che minaccia la salute di chi consuma uova e carne di porco. Sinora Berlino ha chiuso 4.700 allevamenti di polli e suini, certificando 527 tonnellate di mangime inquinato e denunciando l’export avvenuto verso l’Olanda di 136mila uova a rischio. Secondo le ricostruzioni, il problema è insorto quando sono venuti a mescolarsi alcuni oli acidi in genere adoperati per ragioni industriali (ad esempio per il trattamento della carta) con grassi vegetali usati per i mangimi. L’esatta dinamica non è ancora nota. I tedeschi sono al lavoro: le loro indagini hanno rilevato ieri che anche alcune galline sono state contaminate.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...