giovedì 27 gennaio 2011

Marea nera: Legambiente, sì tavolo valutazione ma subito bonifica

"Abbiamo richiesto alla presidenza del Consiglio di avviare un tavolo di confronto per una valutazione tecnica rigorosa circa la richiesta avanzata di dichiarazione di emergenza nazionale". Così il ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo in Commissione Ambiente della Camera in merito all'incidente di Porto Torres. Il ministro ha parlato di 45.600 litri di idrocarburi finiti in mare sottolineando che la situazione richiede "un'attenzione speciale" non tanto per le quantità ma per il "particolarissimo e sensibilissimo contesto ambientale". ''Bene il tavolo di confronto, richiesto dal Ministro, purche' ci si affretti a trovare subito soluzioni per il risanamento dei siti inquinati''. Cosi' il presidente di Legambiente Sardegna, Vincenzo Tiana commenta la relazione del ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo. ''Dalle parole del Ministro emerge chiaramente - continua Tiana - che in queste settimane lo sversamento e' stato notevolmente sottovalutato e questo ci preoccupa ancor piu' considerando che siamo in prossimita' di un ecosistema delicato come quello del Parco dell'Asinara. E' necessario, pertanto, che la E.On, responsabile del disastro, s'impegni maggiormente e al piu' presto con squadre specializzate per dare avvio ad un'immediata bonifica di spiagge e fondali, perche' ogni giorno che passa la situazione si aggrava. Su questo piano d'azione anche Legambiente e' pronta ad offrire il proprio contributo operativo con i suoi gruppi di protezione civile, purche' si agisca all'interno di un coordinamento tecnico organizzato''.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...