martedì 1 febbraio 2011

Germania, veterinario italiano impianta un'anca al titanio a una tigre malese

Una protesi d'anca è stata impiantata in una femmina di tigre malese femmina di otto anni. L'intervento è stato condotto presso la Leipzig University in Germania da un team, composto da cinque ortopedici veterinari, guidati da Aldo Vezzoni. Secondo l'Associazione nazionale medici veterinari italiani (Anmvi), che ha diffuso la notizia, si tratta di "un'altra affermazione nel mondo dell'ortopedia veterinaria italiana, una disciplina nella quale i medici veterinari italiani godono di fama internazionale. Non è quindi un caso che lo zoo di Halle, in Germania, si sia rivolto a una indiscussa autorità italiana in questo campo". E' la prima volta che la protesi viene impiantata in una tigre femmina, precisa l'Anmvi. L'animale, uno splendido esemplare, residente in uno zoo tedesco, era affetto da circa un anno da zoppia e dolore manifesto secondari a osteoartrosi. Nel corso di un intervento durato tre ore, è stata applicata una protesi d'anca al titanio. L'impianto protesico è stato creato appositamente su misura sulla base della Tac, eseguita in precedenza sull'animale. "Pur dovendo ancora terminare il necessario periodo di convalescenza - spiega Vezzoni - la tigre attualmente sta bene e si muove appoggiando l'arto operato nella gabbia di isolamento in cui è tenuta". Prima d'ora la letteratura scientifica veterinaria annotava solo un precedente intervento su un esemplare maschio presso l'Università della Georgia ad Athens negli Stati Uniti. Le tigri malesi sono una delle specie animali più minacciate al mondo, con soltanto cinquecento esemplari attualmente esistenti in natura.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...