giovedì 2 dicembre 2010

Arriva la tessera sanitaria individuale per animali da compagnia

Da oggi anche gli animali da compagnia potranno avere una loro tessera sanitaria digitale. L'iniziativa, chiamata Amicopets, e' stata presentata ieri al ministero della Salute. I proprietari potranno registrare il proprio cane o gatto e avere sempre a portata di mano la sua cartella clinica. Il servizio costa 28 euro l'anno: registrandosi al sito www.amicopets.it il proprietario potra' registrare il proprio account, e ricevera' la tessera. Una volta registrato l'animale, il veterinario di fiducia carichera' i dati sanitari del cucciolo, che saranno sempre a disposizione sia degli altri veterinari, nel caso in cui ad esempio si sia in viaggio, sia dello stesso ministero della Salute, che li utilizzera' per un vero e proprio monitoraggio epidemiologico, ad esempio per le malattie trasmissibili all'uomo. La registrazione dell’animale nel portale favorisce infine il ritrovamento in caso di smarrimento. Comunicando il codice tessera al call center 800 97 86 88 sarà possibile segnalare lo smarrimento e dare avvio, attraverso la banca dati, alle operazioni utili a favorire il ricongiungimento con il legittimo proprietario. «Oggi, grazie al portale “AmicoPets” - ha detto il presidente senior dell’Associazione nazionale medici veterinari italiani (Anmvi), Carlo Scotti - abbiamo iniziato a costruire quella rete di strutture veterinarie, che immaginiamo come tanti presidi sanitari della salute animale. È una rete reale e virtuale, territoriale e informatizzata, che permette connessioni di tempo e di spazio con i nostri pazienti e con i nostri clienti impensabili nell’era pre-informatizzata». «Crediamo che la rete delle strutture veterinarie private, 6.700 capillarmente distribuite su tutto il territorio nazionale fra studi, ambulatori, ospedali e cliniche autorizzate - prosegue - possa unirsi al sistema pubblico per garantire agli animali da compagnia di proprietà un tetto minimo di prestazioni di prevenzione veterinaria, fondamentali per la salute animale e per la salute pubblica».

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...