domenica 7 novembre 2010

Germania, dopo proteste il treno nucleare cambia percorso

Diverse decine di migliaia di manifestanti anti-nucleare si sono radunati a Dannenberg (Germania settentrionale) per contestare l'arrivo dalla Francia di un convoglio carico di scorie nucleari e per protestare contro la politica nucleare del governo tedesco. Quella di ieri è la più imponente manifestazione contro un convoglio di questo genere, anche se gli organizzatori parlano di almeno 50.000 contestatori e la polizia "solo" di diverse decine di migliaia. Il precedente record risale al 2008, quando arrivò in Germania l'ultimo convoglio, con 14.500 manifestanti. Il treno di ieri è partito Venerdì dalla Normandia (Francia) e i suoi 14 vagoni trasportano 123 tonnellate di scorie nucleari. Gli ambientalisti anti-nucleare intendono "bloccarlo pacificamente durante il percorso", ha spiegato un portavoce. Il treno e' diretto verso il deposito atomico di Gorleben ed e' considerato come il convoglio "piu' radioattivo mai" realizzato. Per evitare la mobilitazione anti-nucleare, il treno ha cambiato itinerario nel corso della notte ed ha deviato sull'asse Amiens-Reims-Metz. L'associazione tedesca dei contribuenti e il sindacato di polizia hanno chiesto a quattro società fornitrici di energia nucleare - EON, Vattenfall, RWE e EnBW - di contribuire in futuro alle spese per garantire la sicurezza dei convogli. Il capo del sindacato dei poliziotti ha detto a un quotidiano che l'operazione di polizia costerà ai contribuenti oltre 50 milioni di euro. Il governo di Merkel ha subito un forte calo di popolarità nell'ultimo anno, anche per la sua decisione di prolungare l'utilizzo delle attuali centrali nucleari di altri 12 anni, superando la precedenza scadenza che prevedeva la chiusura degli impianti nel 2021.

Via: http://it.reuters.com/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...