domenica 7 novembre 2010

Balene: alle porte la caccia scientifica dei nipponici, al via la protesta

Con l'estate australe sta per partire la “caccia scientifica” delle baleniere giapponesi nell'Oceano meridionale, con una quota di 1000 grandi cetacei di tre specie. Una caccia definita “scientifica”, aggettivo che agli animalisti proprio non va giù. La loro protesta contro la nuova mattanza è partita già da un paio di giorni. Capofila per l’Italia è l’Enpa, che Venerdì mattina, con i colleghi di Lav, Leal e Bairo, ha dato corpo al proprio dissenso riunendosi di fronte all’ambasciata del Giappone di via Quintino Sella, a Roma.

E in Australia e Nuova Zelanda, come in altri paesi, il 5 Novembre si è commemorata la Giornata mondiale contro la caccia alle balene, per protestare contro la caccia in un santuario marino di 50 milioni di kmq attorno all'Antartide. In Australia gli attivisti del Fondo internazionale per il benessere degli animali (Ifaw) hanno inscenato una macabra protesta nella baia di Sydney: usando tecnologia di luci e suoni hanno fatto comparire sulle acque una balena, poco dopo colpita a morte e dissanguata da un arpione.

Nella città neozelandese di Auckland un centinaio di manifestanti, molti con abiti macchiati di rosso, hanno raggiunto il parlamento seguiti da un veicolo con sopra un modello di balena, mentre gli altoparlanti diffondevano richiami dei cetacei. "La flotta giapponese salpa fra breve verso il santuario e noi speriamo che la continua pressione li incoraggerà a riconsiderare ed a tornare indietro", ha detto il direttore del programma balene dell'Ifaw, Patrick Ramage.

"Uccidere balene in una santuario marino è illegale secondo la legge internazionale. E' assolutamente inaccettabile che il Giappone continui a farlo, e lo è doppiamente in un santuario internazionale", ha aggiunto Ramage, che ha elogiato il governo australiano per aver avviato un'azione legale presso la Corte internazionale di giustizia contro la caccia alle balene dei giapponesi.

Fonte: Terranews

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...