lunedì 4 ottobre 2010

Uccide conigli davanti alla classe, denunciato prof dalla Lav

Aveva deciso di sezionare alcuni conigli per tenere una lezione di anatomia in classe, al liceo. Ma due degli animali sono arrivati ancora vivi. Il professore, allora, prima ha cercato di strozzarli con le mani, poi di ucciderli a pugni e, visto che uno era ancora vivo, lo ha finito a martellate in testa. Tutto sotto gli occhi dei ragazzi. Qualcuno di loro ha informato la Lav, che ha presentato una denuncia contro l'insegnante alla Procura della Repubblica di Milano, per violazione dell’articolo 544 bis del Codice penale (uccisione di animali senza necessità). Il fatto, come riporta il sito della Lav, è accaduto nel luglio scorso all’Istituto Tecnico Industriale Statale-Liceo Scientifico Tecnologico «Ettore Molinari» di Milano. «La visione di questi atti è fortemente diseducativa e da tempo gli psicologi mettono in guardia sui potenziali danni arrecati ai ragazzi da questo tipo di esperienze», dichiara Ilaria Marucelli, responsabile settore Educazione della Lav, richiamando il Protocollo d’intesa che il Ministero dell’Istruzione ha siglato con la Lav con lo scopo di «promuovere la diffusione e l'approfondimento dei temi dell'educazione al rispetto di tutti gli esseri viventi nelle scuole di ogni ordine e grado». Il professor C. R. non è nuovo a episodi del genere. «Già lo scorso anno il professore era stato invitato dalla Lav a preferire metodi incruenti per le lezioni di anatomia, quali plastici, video o programmi al computer», riferisce Michela Kuan, biologa responsabile settore Vivisezione della Lav. Oltre a sporgere denuncia alla Procura, la Lav ha scritto alla dirigente scolastica dell’Istituto, Ada Maurizia Morandi, per invitarla a prendere immediati provvedimenti verso il docente.

Fonte: http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...