sabato 21 agosto 2010

Ue, stop all'importazione di pelli e prodotti derivati dalle foche

E' entrato in vigore il divieto di importare in Europa pelli e prodotti derivati dalle foche. L'Ue in questo modo permette la vendita, non a scupo di lucro, solo dei prodotti della caccia tradizionale Inuit. Il legislatore comunitario ha riconosciuto che "le foche sono esseri senzienti che possono provare dolore, angoscia, paura e altre forme di sofferenza" e quindi è stato predisposto lo stop. Gli Innuit sono uno dei popoli che abita l'Artico e che vive proprio grazie ai prodotti che ottiene dalla caccia alla foca: cibo e pellicce sono fondamentali per la sopravvivenza in mezzo a questi ghiacci. Per questo motivo gli Inuit avevano presentato ricorso per il bando, stabilito dall'Unione Europea nel 2009, ritenendolo dannoso per la loro economia. Per evitare di mettere a rischio il sostentamento di queste popolazioni l'Ue ha ritenuto necessario "eliminare gli ostacoli al funzionamento del mercato interno mediante l’armonizzazione a livello comunitario dei divieti nazionali" ma ha disposto il divieto di qualsiasi attività con finalità commerciali che abbiano come oggetto di lucro prodotti derivati dall’uccisione delle foche tranne che dei prodotti che arrivano dalle comunità Inuit.

Fonte: http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...