venerdì 27 agosto 2010

Muore donna ustionata da medusa, sotto accusa Caravella portoghese

Come suggerisce il suo nome, la 'Caravella portoghese' o Physalia Phisalis "e' una medusa che si lascia trasportare dal vento, grazie alla struttura 'a vela' del suo ombrello". Ma anche dopo il caso della 69enne morta sul litorale cagliaritano forse a causa della puntura di una di queste meduse, "non si puo' affermare che si tratti di una specie 'killer'. Se il contatto con la medusa avviene sul viso, o comunque vicino a un vaso sanguigno principale, le sostanze urticanti dell'animale possono entrare 'di colpo' in circolo, arrecando conseguenze serie, compreso lo shock anafilattico. Si tratta pero' di un evento che puo' verificarsi anche a seguito della puntura di una vespa o di un calabrone". 

A dirlo all'Adnkronos Salute e' l'etologo dell'Istituto superiore di sanita' Enrico Alleva. "Se una persona sa di essere esposta al rischio di shock anafilattico, perche' magari gia' sensibile nei confronti di insetti o comunque di altre sostanze - consiglia Alleva - deve fare piu' attenzione quando fa il bagno al mare. Il metodo classico e' quello di entrare in acqua solamente dopo aver dato un'occhiata in giro e, a mio parere, anche i bagnini dovrebbero essere informati sulle specie di meduse esistenti, sull'influenza delle correnti e sui primi interventi di soccorso necessari in caso di puntura". 

Sulla Physalia Phisalis "si sono avute delle segnalazioni sporadiche nel Mediterraneo settentrionale - aggiunge l'etologo - e si sa che si sposta piu' facilmente con il vento 'a favore'. Ma non esistono studi italiani di zoogeografia che consentano di monitorare la situazione e di prevedere l'evoluzione futura. Bisogna pero' considerare che le meduse sono in aumento anche a causa della diminuzione dei pesci 'predatori' come tonni e pescespada e che i nostri mari sono ormai pieni di creature 'aliene'.

Fonte: Adnkronos

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...