venerdì 19 marzo 2010

Pulizia straordinaria per i basalti colonnari di Acicastello

Stamani pulizia straordinaria per i basalti colonnari di Acicastello, a cura dell'associazione culturale Centro Studi Acitrezza e con la collaborazione degli studenti dell'Istituto Comprensivo "R. Rimini" di Acitrezza per dare un ulteriore segnale di valorizzazione dei luoghi, in attesa dell'inaugurazione prevista nelle prossime settimane e per cercare di coinvolgere i giovani trezzoti nella tutela del territorio. Il CSA non è nuovo a questo tipo di iniziative che da otto anni contraddistinguono l'operato dell'associazione a tutela e valorizzazione del territorio di Acitrezza. Questa attività fà seguito al sopralluogo sul Lungomare di Acitrezza del sindaco di Aci Castello, on. Filippo Drago, del suo vice, Sebastiano Romeo dell’assessore Anna Grasso e dei consiglieri comunali Antonio Guarnera, Paolo Castorina, Nello Zappalà e Carmelo Scandurra, nella zona dove insistono i mitici basalti colonnari, finalizzato alla verifica dello stato dei lavori di riqualificazione e valorizzazione delle rare formazioni laviche.
Nel 2002, il Centro Studi Acitrezza promosse una raccolta di firme sollecitata dall’attuale consigliere comunale Guarnera e che fruttò 1800 consensi da parte degli abitanti di Acitrezza. La Sovrintendenza di Catania elaborò quindi un progetto affidato all’ing. Franco La Fico Guzzo (direttore dei lavori) e al Rup, ing. Sebastiano Fazzina, finalizzato alla rimozione dei detrattori ambientali sui basalti colonnari e alla loro giusta valorizzazione. Dal momento del suo insediamento, l’attuale Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Drago, ha sollecitato la ditta incaricata per il completamento dei lavori relativi ai basalti colonnari, considerato anche il rallentamento che gli stessi avevano precedentemente subito. La zona è di grande interesse turistico considerato che, anticamente, rappresentò lo scalo dei Malavoglia. Il prof. Giuseppe Palumbo, ex docente della scuola media “Giovanni Verga” di Aci Castello, negli anni scorsi ha coinvolto gli studenti nell’approfondimento di specifici studi sulle formazioni basaltiche che danno vita ai basalti colonnari.
I basalti colonnari sono maestose formazioni basaltiche la cui presenza evidenzia nel territorio un'attività eruttiva submarina o la presenza di antichi vulcani ormai spenti. Oltre che nel territorio di Acitrezza si possono ammirare nelle gole dell 'Alcantara, a Motta S. Anastasia dove formano uno straordinario Neck, residuo di un antico vulcano, ormai estinto, ad Antrim nell'irlanda del Nord, dove hanno originato il famoso "Selciato dei giganti" e nell'isola scozzese di Staffa, nella grotta di Fingal.
Via: Ecodellaci

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...