domenica 7 marzo 2010

7 Marzo 2010: terza giornata delle ferrovie dimenticate

La giornata di oggi è stata dedicata alla riscoperta del patrimonio ferroviario minore, con oltre 60 eventi che si son svolti in tutta Italia. L’idea di ricordare gli antichi percorsi ferroviari in una giornata dedicata, nasce da Co.Mo.Do, la Confederazione per la mobilità dolce, formata da una serie di associazioni che lavorano per una mobilità «parallela» a quella veicolare. Gli obiettivi della Terza Giornata nazionale delle ferrovie dimenticate sono:



  • tenere viva nella memoria, anche delle giovani generazioni, il significato e l’importanza del patrimonio ferroviario;
  • tenere attive e valorizzare le ferrovie secondarie come vettori della mobilità dolce;
  • trasformare le linee ferroviarie definitivamente dismesse in piste ciclopedonali, come avviene in molti Paesi d’Europa, mantenendo vivo il loro ricordo.
Co.Mo.Do. è una confederazione di Associazioni che si occupano di mobilità alternativa, tempo libero e attività outdoor con mezzi e forme eco-compatibili. Obiettivi di Co.Mo.Do sono la costruzione e la promozione di una rete nazionale di mobilità dolce che abbia come requisiti fondamentali:
  •  il recupero delle infrastrutture territoriali dismesse (ferrovie, strade arginali, percorsi storici ecc.); 
  •  la compatibilità e l’integrazione fra diversi utenti; 
  •  la separazione dalla rete stradale ordinaria, o in certi casi la protezione della mobilità dolce sulle strade promiscue con i mezzi motorizzati a bassa intensità di traffico; 
  •  l’integrazione con il sistema dei trasporti pubblici locali e con la rete dell’ospitalità diffusa. 
Trovate il programma completo della Giornata delle Ferrovie Dimenticate collegandovi a questa pagina.

Fonte: WWF Italia

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...