giovedì 11 febbraio 2010

Il Parlamento Europeo chiede il divieto di commercio del tonno rosso

Il Parlamento europeo sostiene ''il divieto del commercio internazionale del tonno rosso e quindi la sua iscrizione nella lista delle specie protette dalla Convenzione dell'Onu per fauna e flora selvatiche minacciate d' estinzione (Cites)''. Questa limitazione
del commercio deve pero' essere accompagnata - chiedono in una risoluzione gli eurodeputati alla Commissione europea - ''da un'indennita' finanziaria in favore del settore tonniero''. Sara' infatti la neocommissione europea a doversi pronunciare sulla proposta relativa all'iscrizione o meno del tonno rosso nella lista Cites in quanto, nel precedente Esecutivo Ue, non era stato possibile trovare una sintesi tra coloro che erano favorevoli alle posizioni ambientaliste e chi invece sosteneva le esigenze del settore della pesca.

In Italia, la Commissione consultiva della pesca e dell'acquacoltura presieduta dal sottosegretario Antonio Buonfiglio, ha deciso il primo febbraio scorso che la pesca del tonno rosso rimarra' bloccata per un anno nel paese. In pratica ci sara' il 'congelamento' di oltre il 70% delle quote destinate all'Italia per il 2010 e assegnate alle grandi tonniere. Il tre febbraio e' stato invece il governo francese a pronunciarsi per un divieto della pesca al tonno rosso da applicare pero' solo tra 18 mesi. Continuano invece a mantenere la loro contrarieta' al bando Spagna, Grecia, Cipro e Malta.



Fonte: ANSA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...