giovedì 25 febbraio 2010

Enpa in campo per salvare la fauna del Lambro dal petrolio

L’Ente Protezione animali di Milano lancia l’allarme per la sopravvivenza degli animali che vivono lungo il corso del fiume Lambro, gravemente inquinato da un fuoriuscita di petrolio. I volontari Enpa hanno già recuperato numerosi esemplari in gravissime condizioni e sono ancora in corso operazioni di recupero.

Purtroppo la situazione è destinata a peggiorare inesorabilmente: l’aria è irrespirabile, i 15 mila litri di petrolio riversati nel fiume hanno inquinato argini e lanche del fiume creando un ambiente molto pericoloso per gli animali: la macchia nera e i suoi residui tossici minacciano di morte i numerosi animali presenti lungo il corso del fiume come garzette, germani, aironi, cormorani, gallinelle d’acqua e tante altre speci.

Con la presenza costante dei volontari dell’ENPA di Milano si potrà cercare di salvare gli animali in pericolo e solo nei prossimi giorni si capirà quale sarà il vero impatto sull’ambiente, l’entità esatta del disastro che si sta estendendo per un tratto di fiume sempre più lungo e quello che questo significherà per la fauna che vive nell’area del Lambro. Gli animali che hanno abitudini acquatiche hanno assolutamente bisogno di entrare in acqua per svolgere la loro vita: il rischio è quindi che il numero di uccelli, in particolare, che verranno a contatto con le sostanze tossiche possa diventare molto alto.

Fonte: Enpa

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...