domenica 8 novembre 2009

L’Etna torna a farsi sentire con una nuova eruzione


L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania ha reso noto che dalle 21.24 di Venerdi sera, è ripresa l’attività vulcanica dell'Etna da una bocca interna a una depressione del fianco basso del cratere di sud-est. Il fenomeno è stato accompagnato dal lancio di lapilli incandescenti di lava sparati a una decina di metri. L’eruzione ha determinato anche una leggera emissione di cenere lavica "diluita" che ricade nella zona sommitale del vulcano, in un raggio di una decina di metri. Gli esperti sottolineano che non ci sono pericoli per i centri abitati.
Sono trascorsi solo quattro mesi dall’ultima eruzione, quando flussi lavici scorrevano lungo la parete occidentale della Valle del Bove, un zona desertica lontana anche in questo caso dai centri abitati.
Secondo i dati raccolti dall’Ingv di Catania, da quando l’Etna ha ripreso l’attività, il vulcano avrebbe emesso 7 mila tonnellate di anidride solforosa.
Via

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...