venerdì 13 novembre 2009

«Attacco» alla differenziata: decine di cassonetti in fumo a Catania



E' stata un'azione vandalica organizzata, un colpo durissimo assestato alla raccolta dei rifiuti in città, con gravi danni non solo economici (ciascun contenitore costa circa 500 euro), ma anche ambientali, casusati dalla combustione di rifiuti e plastica e dalle sostanza tossiche diffuse nell'aria.
Il bilancio è grave, con incendi a ripetizione da un capo all'altro della città e 31 cassonetti per la differenziata ridotti in cenere da martedì a ieri, in piena notte ma anche di giorno nel mirino di vandali piromani, deliquenti che arrecano un gravissimo danno alla collettività. Questa nuova "offensiva" contro i cassonetti per la plastica, il vetro e la carta porta a oltre un centinaio i contenitori ridotti in cenere negli ultimi 8 mesi, dei 600 collocati dal Comune di Catania. Amarissimo lo sfogo dell'assessore all'Ambiente Domenico Mignemi: "Da Marzo denunciamo gli incendi appiccati ai contenitori - afferma - abbiamo chiesto al ministero dell'Interno i fondi per la videosorveglianza, ma è sconfortante pensare che si debbano spendere risorse pubbliche per puntare delle telecamere sui cassonetti dei rifiuti".

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...